Neonato morto: dieci casi infezione

"Presso il reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'ASST Spedali Civili di Brescia si è sviluppato un focolaio epidemico di infezione/colonizzazione da Serratiamarcescens, caratterizzato da tre casi di sepsi neonatale, un'infezione delle vie urinarie e sei casi di colonizzazione". Lo rende noto la direzione degli Spedali civili di Brescia dove un neonato è morto a causa di un'infezione dal batterio Serratiamarcescens. Il 20 luglio sono stati identificati i primi due casi, poi, al riscontro delle ulteriori positività dei tamponi di screening, il 27 luglio "è stata disposta la chiusura dell'accettazione di nuovi pazienti in Terapia Intensiva Neonatale ed è stata richiesta la collaborazione dei centri di T.I.N. limitrofi".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Brescia Today
  2. Brescia7Giorni
  3. QuiBrescia.it
  4. Giornale di Brescia
  5. Brescia Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Acquafredda

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...